Marco Bianciardi: “L’osservatore cieco”


prova_copertina_bianciardi_joshua_earle“Ricordo che quando, studente di filosofia, scelsi l’indirizzo psicologico e mi imbattei in un testo di Paul Watzlawick, fui conquistato dall’eleganza e dalla complessità di quel modo di pensare e di concepire i fatti della vita. Avvertii un inaspettato senso di libertà dagli imperativi del determinismo e dalle gabbie del pensiero lineare: come se la complessità e l’irriducibilità dell’esperienza umana potessero finalmente liberarsi dal letto di Procuste a cui i criteri delle scienze classiche da sempre le imprigionavano.
Fu davvero lo scoprire una prospettiva nuova, aperta, affascinante, che gettava una luce innovativa sulle eterne questioni che interrogano l’uomo e coloro che cercano di comprenderne la grandezza e le fragilità…” (Marco Bianciardi)
Con prefazione di Umberta Telfener.

Collana “Lavorare il mondo”
isbn: 9788899476083

epub / pdf / mobi € 4,99