News

pride-2444813_1920

“Nel 1995 Umberto Eco, durante una conferenza alla Columbia University, parlò di Ur-Fascismo, o fascismo eterno. “La prima caratteristica di un Ur-Fascismo è il culto della tradizione”, scrive l’intellettuale, una nostalgia per un passato che è però – come tutte le idee che stanno dietro questa ideologia – “sgangherato”, incoerente, contraddittorio e privo di ogni fondamento. L’Ur-Fascismo somiglia più a un culto esoterico che alla verità storica e forse l’espressione più eloquente di questa mitizzazione del passato è l’ossessione del nazismo per la cultura pagana e norrena, e di Mussolini per la quella latina. Anche i cosiddetti fascisti del terzo millennio insistono sullo stesso errore, non solo cercando di riabilitare il Ventennio come un’epoca di prosperità e ricchezza, ma anche come migliore dal punto di vista morale. “Quando c’era lui” è un ritornello così frequente da essere diventato un meme, che è tornato prepotentemente nel dibattito pubblico, accompagnato puntualmente da una serie di falsi miti sul fascismo. Uno di questi è che “quando c’era lui” non c’erano loro, gli omosessuali.”

Clicca QUI per continuare a leggere l’articolo su The Vision.

yoast seo premium free