News

page11_bloomsday

“Il 16 giugno del 1954 un piccolo gruppo di scrittori irlandesi fece un pellegrinaggio laico nei luoghi della città di Dublino immortalati nel romanzo Ulisse di James Joyce. Dopo essere uscito a puntate sulla rivista statunitense The little review, il controverso capostipite del Modernismo fu pubblicato integralmente nel 1922, a Parigi, su iniziativa dell’editrice Sylvia Beach. A distanza di 32 anni i cinque intellettuali chiamarono il loro pellegrinaggio Bloomsday, in omaggio ai vagabondaggi del 16 giugno 1904 del protagonista dell’opera – che si svolge, appunto, in un solo giorno – Leopold Bloom. In perfetto “stile Joyce”, il primo Bloomsday prese una piega alcolica molto prima dell’ultima tappa prevista e non si concluse mai, ma da allora ogni 16 giugno centinaia di persone a Dublino e in diverse città del mondo indossano abiti e pagliette di inizio Novecento, mangiano fegato, rognoni fritti e altre specialità della colazione tradizionale irlandese e mettono in scena spettacoli teatrali, maratone di lettura e performance musicali in omaggio a Joyce.”

Continua a leggere l’articolo su The Vision cliccando QUI.

yoast seo premium free