Ho perso le parole – 1/ Potere e dominio nelle pratiche di cura

 5,99

 5,99

Sinossi

La cura come promessa o la cura come minaccia? È dall’esercizio del potere che qualunque relazione di cura trae la sua ragione di esistere. Il rapporto necessario, in varie forme e conseguenze, tra potere, cambiamento e libertà è il tema centrale di questo libro.
Pubblicato per la prima volta nel 2008 per i tipi della casa editrice La Meridiana, in tanti, fra professioniste e professionisti delle relazioni di cura, hanno studiato Ho perso le parole. Potere e dominio nelle pratiche di cura durante gli studi universitari e post-laurea o durante la formazione e la specializzazione long-life learning. Durango Edizioni ripropone oggi questa attualissima monografia organizzandone la lettura in una trilogia tascabile: Potere e dominio nelle pratiche di cura, Metafora e narrazione nelle pratiche di cura e Identità e costruzione del soggetto.

Le parole chiave di questo volume: relazioni di cura, pratiche di cura, potere, dominio, libertà, esperienza, a-priori, diversità, incompletezza, antropo-poiesi, antropo-genesi.

 

Clear selection
COD: N/A Generi: , Tag:

Felice Di Lernia, antropologo ed epistemologo, da oltre trentacinque anni opera nel campo delle relazioni di cura. Tra le altre pubblicazioni, si segnalano nel 2015 Mio fratello è figlio unico (ma ha molti follower) e nel 2018 Eppure il vento soffia ancora (Bordeaux Edizioni). Per la stessa casa editrice ha anche promosso e curato le edizioni italiane dei libri Psicologia della Liberazione di Ignacio Martín-Baró (nel 2018 con Mauro Croce) e Tra segreto e vergogna: la violenza filio-parentale di Roberto Pereira (nel 2019 con Maurizio Coletti).

Codice ISBN (ebook)

9788899476427

Codice ISBN (cartaceo)

9788899476410

Collana

Lavorare il mondo

Anno di pubblicazione

2020

N° pagine

127

Formato

115×190 mm

Versione

Cartacea, Digitale