Durango edizioni

Durango nasce da persone che scrivono, che conoscono quelli che scrivono, che desiderano che in tanti scrivano.

Conosciamo lo stress dell’autore: non quello di scrivere, ché anzi la scrittura è la parte più eccitante di tutto quanto. Piuttosto quello dei mesi (degli anni) successivi alla scrittura, dell’attesa dell’attenzione di un editore,  di vedere (quando va bene) il proprio libro passare in libreria per pochissimi giorni e poi perdersi. Abbiamo scoperto che divertente come scrivere un libro c’è solo fare un libro. Insomma, abbiamo preso gusto a produrre i libri degli altri e pensiamo che farlo possa essere persino utile.

Percorriamo i territori delle discipline che frequentiamo tutti i giorni (si comincia da quel che si conosce meglio), saltellando da una parte all’altra dei loro confini e cercando con lo sguardo i prossimi territori da percorrere. Vorremmo che i nostri libri potessero trasmettere l’inquietudine che rende scomodo stare dentro i limiti consueti di una disciplina. Per questo, ci siamo esplicitamente ispirati a Romance in Durango di Bob Dylan, una grande canzone, miscuglio di generi, cantata in due lingue differenti, che racconta di un viaggio sulla frontiera, reale e metaforica, di quel continuo viaggio tra i confini che è la vita stessa.

Pensiamo che il dibattito se sia meglio il digitale o la carta (l’odore della carta, avete presente?) sia noioso e anche un po’ ideologico: l’ebook apre alla possibilità di sperimentare un rapporto con le parole che amplifica l’ipertestualità e la dialogicità e  rende comoda la lettura lenta, così come lo fa il libro tradizionale.

L’ebook non è nemico della carta (lo è solo per chi vede nemici e separazioni ovunque) e, anzi, sappiamo per certo che chi legge libri elettronici è amico prima di tutto dei libri di carta, che continua tranquillamente ad acquistare (le nostre case ne sono piene!). Ci piace pensare che le nuove tecnologie aumentino le possibilità di lettura, di conoscenza e, sì, anche di pubblicazione di cose buone.

E proprio perché non crediamo alle polarizzazioni e alle separazioni, e vogliamo vivere fra virtuale e mondo reale, fra libri fatti di bit e libri in carne e ossa, sperimentiamo, fra i primi in Italia, il print-on-demand che è la forma più digitale, ecologica e sostenibile, che l’editoria tradizionale conosca. Ordinare un nostro libro di carta è semplice: basta sceglierlo, ordinarlo ed arriva direttamente a casa.

Perché è meglio raddoppiare le possibilità di conoscenza, di scoperta e di divertimento piuttosto che esercitare scelte di esclusione.

Partiamo da qua, e poi chissà.

Perchè sceglierci?

Durango Edizioni è fatta da persone che scrivono, che conoscono quelli che scrivono, che desiderano che in tanti scrivano.
Durango Edizioni, fra i primi in Italia, il print-on-demand che è la forma più digitale, ecologica e sostenibile, che l’editoria tradizionale conosca.
Le pubblicazioni di Durango possono essere condivise secondo il modello Creative Commons. Gli e-book di Durango sono DRM-free.