prima di copertina I DANNATI DELLA TERRA SANTA – Copia

La missione del cinema è quella di dirigere i nostri occhi verso gli aspetti del mondo per i quali non avevamo ancora avuto sguardi.
Eric Rohmer

 

Come scritto nell’introduzione, l’utilizzo del cinema come agente di storia, porta lo Schermo a svelare realtà composite e ad aprire uno spazio narrativo e visuale inedito rispetto a quello mainstream che oscilla tra egemonia coloniale ed esotismo. Per questo, accanto al testo scritto che utilizza solo il codice verbale, ho pensato di suggerire una filmografia di altissimo livello – ma che raramente arriva sui nostri schermi al di fuori del circuito dei festival – dove l’Altro sia soggetto filmico di autonarrazione e non un mero oggetto dello sguardo altrui.
Il film, inoltre, contaminato per sua natura da molteplici linguaggi, lingue e codici comunicativi mette in gioco emozioni e permette di sviluppare capacità di analisi e riflessione critica sia a livello del contenuto che della forma. Le schede didattiche poi, si rivelano essere un originale strumento pedagogico in grado di attivare momenti di discussione e confronto sulle identità esaltando nel contempo competenze e propensioni del singolo studente. Per questo è fondamentale che prima e dopo la visione del film venga dedicato tempo alla discussione, alla riflessione collettiva e ad attività di gruppo che non siano lezioni frontali sulla falsariga del morettiano “no, il dibattito no!” ma siano strutturate seguendo diversi approcci metodologici integrati.
Partendo dalle schede e dai riferimenti ai singoli capitoli, è anche possibile stimolare e rielaborare racconti ed esperienze personali superando stereotipi e pregiudizi o allargare lo sguardo a macro-fenomeni come i flussi migratori, sopraffazione e violenza, la costruzione della memoria personale e collettiva o le ambiguità interpretative da attribuire a immagini al di fuori di un contesto di riferimento. Gli e le insegnanti possono quindi attingere a queste indicazioni e filmografie come tracce da modellare in relazione al contesto formativo nel quale si opera.

 

Monica Macchi

 

Clicca qui per scaricare le schede didattiche: schede macchi – Copia formato A4 – 19-09-2022

yoast seo premium free