IL BIAS DEL GENDER

Identità, biopolitica e sessualizzazione dell’esistenza

 4,99

 4,99

SINOSSI
Il lavoro collettivo che qui si presenta ha l’obiettivo di indagare il perverso rapporto che intercorre fra lo sguardo sulla umanità secondo una prospettiva di genere e la torsione sessuata che essa subisce nel preoccupante dibattito contemporaneo, politicamente e moralisticamente finalizzato a contrarre la libertà di autodeterminarsi e di definire la propria identità di genere slegandola dal mero sesso biologico. Normalizzazione e conformità rappresentano una trappola: il controllo dei corpi, della sessualità femminile e delle soggettività lgbtqi+ non sono che l’apice di modalità retoriche e semplicistiche di un dispositivo sistemico che esprime e riproduce, al tempo stesso, una volontà di dominio. È necessario trasformare le molteplicità in possibilità e mettere in atto strategie di riconoscimento e di sovversione capaci di rompere la relazione che porta il pregiudizio a cristallizzarsi in stereotipo e a dar vita a forme di discriminazione.

Clear selection

Le autrici e gli autori: Gaia Peruzzi, Vittoria Bernardini e Raffaele Lombardi (Università La Sapienza di Roma), Cirus Rinaldi (Università degli Studi di Palermo), Marco Bacio (Università degli Studi di Milano), Lucia Bainotti (Università degli Studi di Torino), Giacomo Viggiani (Università degli Studi di Brescia).

Codice ISBN (ebook)

978-88-99476-30-4

Codice ISBN (cartaceo)

978-88-99476-29-8

Collana

BIAS

Anno di pubblicazione

2019

N° pagine

159

Formato

133×203 mm

Versione

Cartacea, Digitale