Il medico immaginario e il malato per forza

 6,99

 6,99

Sinossi

Nel 1970 le strade di Giorgio Bert incrociarono quelle di Giulio Maccacaro, partigiano e scienziato, fondatore di Medicina Democratica e del Movimento di Lotta per la Salute. Nel 1972 Maccacaro diede vita alla collana Medicina e Potere per i tipi della Feltrinelli ed è proprio nell’ambito di questa collana che per la prima volta vide la luce Il medico immaginario e il malato per forza che qui, oggi, viene riproposto: ad oltre quarant’anni dalla sua scrittura originaria, questa opera di saggistica militante conserva tutta la sua utilità politica e scientifica e, anzi, pare scritto proprio pensando alla attuale temperie sociale e culturale.

Clear selection
COD: N/A Generi: , Tag:

Giorgio Bert è medico ed è libero docente di Semeiotica Medica all’Università di Torino.
Negli anni settanta ha preso parte attiva al movimento che ha sottolineato la necessità di rinnovare la formazione dei medici, di enfatizzare gli aspetti sociali e ambientali della salute e ha proposto una medicina più attenta al malato in quanto persona, ai suoi diritti e ai suoi bisogni in una logica di messa in discussione degli equilibri di potere insiti in qualunque relazione di cura.
Autore di testi di medicina sociale e di metodologia clinica, a partire dalla fine degli anni ottanta ha approfondito lo studio degli aspetti sistemici della salute e della comunicazione medico-paziente, facendosi promotore in Italia della medicina narrativa.

Codice ISBN (ebook)

978-88-99476-17-5

Codice ISBN (cartaceo)

978-88-99476-18-2

Collana

ChiaviRivolta

Anno di pubblicazione

2018

N° pagine

287

Formato

133×203 mm

Versione

Cartacea, Digitale