ANONIMA SU FERITE

Diario di un'assistente sociale divergente

 4,99

 4,99

SINOSSI
7 aprile. Prima riunione di équipe. Sto soffrendo di ansia da star male. Uno stato di allarme dettato dalla situazione completamente nuova e importante in cui sono entrata. L’ansia è data dalla paura di non riuscire ad affrontare le varie cose, dalla paura dello stress, della stanchezza, di ogni possibile cosa negativa. Se, come spero, col tempo padroneggerò la situazione, le cose spiacevoli saranno rimpiazzate da cose piacevoli, e l’ansia si calmerà. Oppure schiatterò. Penelope Ics è uno pseudonimo. Tutti i nomi delle persone e dei luoghi sono stati cambiati. Ma il diario, quello, è assolutamente vero.

Clear selection

Penelope Ics è una assistente sociale del servizio pubblico con una passione per l’educazione e una serie di bizzarre convinzioni. Crede nell’eguaglianza tra le persone e che pure il più sfigato degli ultimi abbia una sua dignità. Queste idee bislacche finiscono nei suoi scritti: si è messa in testa che abbia senso raccontare le storie dolorose delle persone, e anche la sua. È nelle sfighe, dice, che siamo autentici e tutti uguali. Solo adempiere a questa nobile missione le consente di tollerare la barbarie di svegliarsi alle sette ogni mattina.

Codice ISBN (ebook)

978-88-99476-32-8

Codice ISBN (cartaceo)

978-88-99476-31-1

Collana

ChilometroZero

Anno di pubblicazione

2020

N° pagine

175

Formato

133×203 mm

Versione

Cartacea, Digitale